Gli errori da non commettere quando si crea un annuncio su Facebook

Gli errori da non commettere quando si crea un annuncio su Facebook

Facebook Sponsored Stories come funzionano

Sono disponibili vari formati di annunci su Facebook, dalle Sponsored Stories alle Premium Ads, passando per quelli che interagiscono direttamente con l’utente, e se può sembrare facile (ma non lo è) scegliere quello che fa al proprio caso, più difficile è creare un annuncio privo di errori. Cerchiamo di capire come creare annunci nel miglior modo possibile, analizzando gli errori più comuni riscontrati sul social network.

Quando create un annucio tematico questo deve reindirizzare l’utente ad una pagina, o contenuto, pertinente al testo dell’annuncio e all’immagine. L’immagine seguente mostra un annuncio riferito ad un’auto precisa, sia tramite l’immagine che tramite il testo, ma cliccando rimanda più genericamente alla bacheca della pagina Facebook (fra l’altro nemmeno specifica all’auto in questione).


Questo errore può creare indifferenza nell’utente, che non trovando quello che cerca lascia la pagina, o fastidio nel dover perdere tempo a cercare l’informazione promossa dall’annuncio. Io l’ho trovata scorrendo la bacheca, ma non era propriamente visibile.

Per rimanere in tema di pertinenza delle immagine, è sempre consigliato utilizzarre immagini che attirino l’attenzione e che trasmettano il prodotto o servizio offerto, o il proprio brand, e non immagini che attirino l’attenzione senza comunicare niente, o che esulano dal contesto.

Fate attenzione quando inserite delle date negli annunci, sopratutto quando non curate con costanza gli annunci o non li aggiornate periodicamente. In questi casi è meglio non inserire una data o un arco temporale. Qui sotto potete notare un esempio lampante di un annuncio letteralmente scaduto ma ancora attivo dopo 10 mesi, con conseguente perdita di appeal.

Il testo deve essere curato, come possiamo vedere nell’immagine precedente in poche righe si può descrivere in modo conciso ma preciso il servizio offerto. In vari casi conviene utilizzare la possibilità di scrivere in maiuscolo, senza abusarne ovviamente, e solo per determinate parole mirate. Il testo deve essere in ogni caso leggibile.

 

 

 

 

Ci sono altri molteplici aspetti da considerare quando si crea un annuncio, ma tramite questi accorgimenti è possibile creare annunci curati evitando errori banali e pregiudizievoli.

diegofrancesco
diegofrancesco
Blogger, Web Consultant, Social Media and SEO/SEM Specialist. Google Partner per AdWords e Analytics. Creatore del Bologna city badge su Foursquare. Sviluppo siti web responsive ed e-commerce in Prestashop.

Lascia un commento