Twitter tailor ads, annunci su misura per gli utenti

Twitter tailor ads, annunci su misura per gli utenti

Annunci Twitter su misura

Continuano gli esperimenti su Twitter Ads per avere annunci su misura per ogni utente raggiunto. L’obiettivo è di mostrare agli utenti i Promoted Tweet di brand e aziende per le quali hanno mostrato interesse. Gli utenti non vogliono vedere un numero maggiore di annunci su Twitter, ma annunci migliori per i quali possono essere interessati. E’ una scelta scontata dato la tipologia del social network e il metodo invasivo con il quale vengono proposti gli annunci.

Come funzionano i Tailor Ads?

Prendiamo il caso di un’azienda che voglia raggiungere gli utenti Twitter che hanno visitato il sito web o sottoscritto la newsletter. Per farlo può condividere con Twitter un indirizzo criptato o i cookie (informazioni criptate relative al browser dell’utente) raccolti in precedenza. Tramite queste informazioni Twitter è in grado di associarle agli utenti mostrando loro Promoted Tweet altamente specifici. Durante questo processo nessuna informazione relativa all’utente viene condivisa con l’inserzionista.

La privacy degli utenti

Sotto l’aspetto della privacy Twitter mette subito le cose in chiaro, agli utenti viene infatti data la possibilità di scegliere se attivare o meno la ricezione di questo tipo di annunci. Bisogna andare in Impostazioni -> Sicurezza e Privacy, e in fondo alla pagina troviamo la voce relativa ai Promoted content. Deselezionando il box “Promoted content”  Twitter non associerà il nostro account con le informazioni condivise dagli inserzionisti, in nessun modo.

Nello stesso percorso troviamo anche la voce “Do Not Track” attivata di default. In questo modo Twitter non riceverà cookie dai partner per sfruttarli con i Tailor Ads.

Le potenzialità di questo strumento sono molto elevate e non le scopriamo certo oggi, è un passo importante per Twitter e la sua piattaforma pubblicitaria e di grande interesse per le aziende poiché hanno la certezza di raggiungere utenti che hanno mostrato già un interesse nei confronti dei loro servizi o prodotti. Il meccanismo di base non è altro che quello del remarketing, o di Facebook Exchange per citare un altro social network già attivo sotto questo aspetto.

Un’infografica realizzata da Twitter spiega chiaramente la funzione di questo nuovo strumento di advertising:

Come funzionano i Twitter Tailor Ads

I risultati delle campagne portate avanti in questi primi mesi di test da alcune grandi aziende sono molto buoni, in particolare rispetto ai tradizionali Promoted Tweet (che non hanno funzionalità di remarketing). Una delle prime aziende a testare i Tailor Ads è stata HubSpot che ha visto crescere del 45% l’engagement rate rispetto alla loro media storica. Krossover ha visto diminuire del 74% il CPA delle sue campagne (costo per acquisizione), mentre New Relic ha avuto un aumento del tasso di conversione del 195%! Sono dati da prendere con le pinze perché si riferiscono a grandi aziende e bisognerebbe approfondire le campagne nello specifico ma sono segnali incoraggianti e positivi che evidenziano come sia ottimale sotto molteplici aspetti raggiungere un pubblico interessato piuttosto che generico.

diegofrancesco
diegofrancesco
Blogger, Web Consultant, Social Media and SEO/SEM Specialist. Google Partner per AdWords e Analytics. Creatore del Bologna city badge su Foursquare. Sviluppo siti web responsive ed e-commerce in Prestashop.

Lascia un commento